Inquinamento digitale: come proteggere la pelle dai danni della luce blu

Tutti noi ormai conosciamo bene i fattori che contribuiscono all’invecchiamento precoce della pelle: dall’alimentazione poco sana allo smog, dallo stress all’abuso di fumo e alcol, fino all’eccessiva esposizione ai raggi solari. In un mondo sempre più digitalizzato, però, è emerso un altro fattore che influisce negativamente sull’aspetto e sulla salute della nostra pelle: la luce blu.

La luce blu e i suoi effetti sulla pelle

Conosciuta anche come "High Energy Visible" (HEV) è la luce che viene emessa dai dispositivi digitali come smartphone, PC, tablet e TV. Un problema relativamente recente, diventato attuale soprattutto negli ultimi anni, quando le restrizioni dovute alla pandemia e a una vita sempre più social hanno aumentato il tempo trascorso davanti agli schermi. 

Tra i diversi effetti dannosi, l'esposizione prolungata alla luce blu può disturbare il nostro orologio interno, con conseguenze sulla salute mentale e fisica, ma anche indirettamente sulla pelle. La luce blu, infatti, contribuisce a velocizzare i processi di invecchiamento cutaneo, favorendo la produzione di radicali liberi. 

Una delle conseguenze più significative non è rappresentata tanto dall'intensità o dalla lunghezza d'onda, quanto dal fatto che non essendo ancora particolarmente informati su questa problematica, tendiamo a sottovalutarne l’importanza e non prendiamo accorgimenti come spegnere i dispositivi durante le ore notturne

Di notte, infatti, la pelle mette in atto i processi riparativi più importanti, in cui combatte i radicali liberi aumentando la produzione di collagene ed elastina. Per questo motivo il sonno viene considerato l’alleato principale della bellezza.

La dermocosmesi come alleato contro gli effetti della luce blu sulla pelle

Esistono diversi accorgimenti che è possibile adottare per ridurre i danni della luce blu e l’invecchiamento digitale come, ad esempio, tenere lo schermo dei dispositivi digitali il più lontano possibile dal viso, abbassare il livello di luminosità non appena possibile e fare il pieno di antiossidanti, attraverso un’alimentazione corretta e l’utilizzo di integratori che contengano soprattutto Vitamina D ed E

Per quanto riguarda la pelle, esiste una connessione tra esposizione alla luce blu e comparsa di rughe e macchie scure sulla pelle del viso. Questa, infatti, può penetrare fino al nostro derma e colpire collagene ed elastina, causare stress ossidativo alle strutture cellulari e danneggiare le funzioni protettive della pelle, causando la comparsa di rughe, cedimenti cutanei e iperpigmentazione.

La luce blu è quindi un fattore che contribuisce ad accelerare significativamente l'invecchiamento della pelle, causando il fenomeno noto come digital aging. Per questo motivo diventa fondamentale proteggere non solo gli occhi, ma anche la pelle durante le ore trascorse davanti al computer o allo smartphone. Inoltre, la luce blu è una delle cause legate ai processi di iperpigmentazione cutanea, soprattutto nei soggetti di pelle più scura.

Per questi motivi, diventa sempre più fondamentale imparare a proteggersi dalla luce blu attraverso l’introduzione nella beauty routine di trattamenti mirati, per prendercene cura esattamente come facciamo durante l’esposizione solare. Negli ultimi anni il mondo della dermocosmesi, per andare incontro a questa esigenza, si è mossa per creare prodotti di bellezza con filtri specifici per proteggere la pelle dagli effetti dell’inquinamento digitale.

AnimA: l’alleato della tua pelle contro la luce blu

yoUBe è molto attenta alle esigenze della pelle della donna del XXI secolo e vivendo in un’epoca sempre più digitalizzata e social, conosce l’esigenza di proteggersi, oltre che dai raggi UV e dallo smog, anche dall’invecchiamento cutaneo causato dall’inquinamento digitale

Per questo motivo ha ideato AnimA, il day and night treatment, un trattamento 2 in 1 creato per difendere la pelle dagli agenti esterni, dall'invecchiamento cronologico e da quello causato dai raggi del sole, inclusi i danni da luce blu emessa dai dispositivi digitali. È un prodotto pensato per rafforzare le barriere e i sistemi di difesa della pelle idratandola, ossigenandola e rivitalizzandola. La sua texture morbida e avvolgente coccolerà la tua pelle donandole un’immediata sensazione di comfort. 

Ecco perché AnimA diventerà indispensabile per prenderti cura della tua pelle:

  • Defence SPF 50 è un'emulsione fluida leggera a rapido assorbimento che, applicata ogni mattina su viso e collo, garantisce una protezione completa dal photoaging e da altre aggressioni ambientali, come radicali liberi, ozono, inquinamento, infrarossi, micropolveri e luce blu. Grazie al trealosio vegetale riesce a rallentare i processi di invecchiamento della pelle, mantenere un’idratazione costante proteggendo la pelle dai più comuni agenti inquinanti.
  • Repair Serum è l'alleato principale per proteggere la tua pelle dal photoaging agendo durante la notte grazie alla sua funzione riparatrice e rigeneratrice. L’estratto di cicoria è utile per stimolare la produzione di collagene, migliorare l’aspetto della pelle rigenerandola e mantenendola elastica, mentre l’artemisia giapponese contrasta il processo di ossidazione dato dalle radiazioni UV, UVA, IR e luce blu, migliora l'omogenità dell'incarnato e la luminosità della pelle, contrasta il photoaging e agisce in profondità su imperfezioni ed eterogeneità.

Protezione contro:

Altri articoli che potrebbero
interessarti

  • Prodotti

    17/10/2022 – Come attenuare le rughe del viso per una pelle più compatta ed elastica

  • Prodotti

    11/10/2022 – Detersione viso smart: il primo step per prenderti cura della tua pelle

  • Incontra yoUBe

    11/10/2022 – yoUBe: un sistema beauty-fully semplice e funzionale